Quadro di riferimento

La cittá di Pesqueira(57.742 abitanti) é localizzata in una regione agricola dello Stato de Pernambuco afflitta dal problema della siccitá:regione nella quale sono situati i comuni piú poveri dello Stato.
L'economia locale, costituita dal piccolo commercio e dai servizi, é entrata in crisi dopo la recente chiusura delle piccole fabbriche che operavano nell'area. L'analisi dei dati economici, demografici e sociali rivela un reddito pro capite molto basso ed un indice di sviluppo umano dello 0,455. In questo contesto non esistono strutture per i bambini e adolescenti PORTATORI DI HANDICAP, che sono vittime dei preconcetti esistenti e non possono contare su servizi specialistici, presenti solo nella capitale dello Stato, Recife.


Obiettivo generale

Con la "CASA ESCOLA DE SAÚDE" é stato istitituito un Centro Specialistico per persone disabili residenti nel comprensorio della Diocesi di Pesqueira. Il Centro effettua la diagnosi precoce delle disabilitá e offre servizi specialistici per abilitare e riabilitare i bambini e gli adolescenti portatori di handicap, promuovendo la loro autonomia in ogni aspetto della vita, sensibilizzando la societá e promuovendo i servizi sul territorio.

L'iniziativa

Il Centro, é di riferimento per le unitá presenti sul territorio e svolge attivitá che rendono possibile l'inclusione sociale dei portatori di handicap attraverso i seguenti ausili:

* CENTRO DI ASCOLTO: per la ricezione, selezione, valutazione qualitativa e quantitativa, complementare al servizio specialistico, assistenza alla famiglia;
* SERVIZIO SPECIALISTICO con attivitá espressive e riabilitative;
* PSICOTERAPIA di gruppo ed individuale, psicomotricità, fonoaudiologia, fisioterapia, musicoterapia, attivitá ludiche, artistiche e occupazionali;
* ATTIVITÀ OCCUPAZIONALI: laboratório di pittura/disegno, bigiotteria, di uncinetto, di candele a cera, orticultura/giardinaggio;
*ATTIVITÁ COGNITIVE: sostegno pedagogico di gruppo, utilizzazione del computer con programmi educativi.
* NEL PROGETTO sono previste: la piscina per attivitá di Idroterapia, idroginnastica e l'Ippoterapia;
* IL VOLONTARIATO: aperto agli autoctoni e agli stranieri con ampia esperienza di servizio nel campo dell' handicap.

La partecipazione locale si articola su vari livelli: partecipazione delle famiglie, delle associazioni di quartiere, dei Consigli assistenziali della Salute e dell'Educazione, della Chiesa attraverso le parrocchie e la Diocesi. Si investe molto nel ruolo delle famiglie dei portatori di handicap, formandole, orientandole e dando loro sostegno socio-educativo affinché possano essere protagoniste del processo di abilitazione e riabilitazione dei loro figli.